18 ottobre 2022

Come utilizzare i referer nel vostro progetto?

Il Referrer (HTTP Referrer) è uno dei parametri di ogni visitatore che arriva su un sito web e identifica la provenienza del visitatore. In altre parole, da quale sito web è stato indirizzato al vostro sito.

Ad esempio, se un visitatore arriva da Google al vostro sito web cercando "Parola chiave", il suo referrer sarà https://www.google.com/search?q=Keyword - la pagina di ricerca di Google per "Parola chiave".
La stessa cosa può essere fatta con quasi tutti i siti web/pagine su Internet.
Se un visitatore proviene da un motore di ricerca, questo traffico si qualifica come organico. Se un visitatore proviene da un social network, allora rientra nel traffico sociale. Se il campo Referrer viene lasciato vuoto, il traffico viene definito diretto.

È possibile controllare il suddetto parametro utilizzando il campo Referrer nella pagina delle impostazioni del progetto nel nostro sistema.
Nell'esempio seguente, il traffico proviene dal sito web di SparkTraffic da diverse pagine:

referenti nel pannello client di sparktraffic foto

Non è necessario che i backlink siano presenti nella pagina originale. SparkTraffic può funzionare anche senza.

Il risultato di tale impostazione sarebbe simile a quello seguente in Google Analytics:

referenti nella foto del pannello ga4

Tenete presente che le pagine web nel campo Referrer devono almeno sembrare reali, ad esempio molti dei nostri clienti inseriscono erroneamente nel campo Referrer semplicemente http://www.google.com, http://www.facebook.com, http://www.twitter.com, ecc. e poi contattano il nostro servizio di assistenza lamentandosi del fatto che tali Referrer non vengono visualizzati in Google Analytics. Ovviamente, nessun sito web al mondo può ricevere traffico dalla pagina principale di Google.com o di Facebook.com, quindi Google Analytics filtra questi falsi referrer.
Allo stesso tempo, è abbastanza normale che il traffico provenga, ad esempio, da https://www.google.com/search?q=Keyword o dalla propria pagina Facebook, quindi consigliamo vivamente di inserire pagine web reali in modo che il traffico ricevuto sembri naturale.

In questo campo di SparkTraffic, nelle impostazioni del progetto, è possibile inserire più URL e più domini, ma la dimensione totale del campo è limitata a 64k di testo, quindi fate attenzione a inserire troppi link perché l'ultimo verrà tagliato se la dimensione del campo viene superata.

In conclusione, è possibile imitare il traffico proveniente da qualsiasi URL e da qualsiasi sito web e dovrebbe funzionare in Google Analytics e in quasi tutti gli altri contatori di traffico.

Messaggi simili